mercoledì 7 giugno 2017

Un sistema elettorale democratico e cristiano

«[…] Nel Vangelo il padre del figliol prodigo uccide il vitello grasso, ma non mi risulta che scanni il figlio buono per festeggiare il ritorno del peccatore. Ti ricordi quando i romani, dopo la caduta del fascismo, dicevano “Aridatece er Puzzone”? Che vuoi che ti dica? Io sono convinto che oggi, se potesse, la gente direbbe “Aridatece la Balena”. Perché tra l’altro questo sistema all’americana è pure inumano. Ma come: il leader sconfitto deve incenerirsi, scomparire! È anche poco cristiano. Noi cattolici crediamo nella risurrezione. Come dice il mio amico Ceppaloni: c’è il momento per andarsene e il momento per risorgere» 
(Asmodeo, Andreotti e il Cavaliere, Rizzoli, Milano, 2001, p. 138)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.