sabato 4 luglio 2015

An essay on american culture

Oggi nun è er fort of giulai? Ahò annamo a Starbuckse e famose un caffè, ce sta pure er waifai.. eh, nun ce sta ancora Starbuckse in Italia, nun ce vengono perché noi c’avemo er baretto de Maurizio Battista a la Piramide! Allora nnamo tutti ar Walmarte a piglia’ du’ burritos… Manco quello ce sta? Dice che noi se dovemo magnà sempre l’olive greche de Mario Brega.

Mia moglie l’altra sera è sortita a cercà Jimmy Hoffa, è tornata alle tre de notte… m’ha detto che se le faccio storie annamo dritti da Oprah e me sputtana in diretta. Allora io ar Bar Mitzav de su’ nipote (’na vorta se chiamava “Communione”) nun ce vado, e me sarto pure a’ cena der Columubs Dei. Quella se crede che so’ bbono come Mister Rogers, invece so’ cattivo come Devid Letterman!

E mi figlia vole che pe’ er “ballo della purezza” le regalo tutti gli atti der processo a Oggei Simpson: ahò, signor giudice, posso appellarme al primo emendamento pe’ di’ che mi figlia è ’na mignotta? Pensa che me so trovato er tesoro de Oliver North in cantina, ’ndo le trovo le piotte pe’ fotocopiammeli?

Che stavo a di’? Ah sì, buon Mardin Luder Kinghe dei, nun zo che c’avemo da festeggià, che ce semo tutti rincojoniti co ’sti telefilme amerecani acca-ventiquattro. Ma quante me piacerebbe sapè perché tu, traduttore italiano, quanno che uno dice “Ahò annamo da starbuckse” non traduci “famose un caffè”?
Aldo Grasso sta a’ parlà ancora der «costante lavorìo […] che li traduce e li adatta in base alle necessità del nuovo contesto nazionale»… ma si questi traduceno pure “tired and emotional” co’ “stanco ed emozionato” quando invece se sa che è n’eufemismo pe’ ubriaco. A’ ’gnoranti, e invece de “Wallmart” traduceteme “supermercato”, e invece de “Starbuckse” mettetece “caffetteria o baretto”. Mo’ me faccio la Elle sulla fronte pe’ dirte che sei un perdente, a’ luser!!!

Pecché n’italiano doverebbe interessasse alla sottocurtura yankee? Noi nun ce li avemo i canali USA, ’sta qua nun è cultura popolare, è popular culture, co’ tutta la bbona volontà ma che ne fotte a noi de ’sta moretta de Oprah?

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.